3 libri da regalare a Natale

Storie sotto l'albero nel 2016

I 3 libri da regalare a Natale secondo Mokateller non sono novità. Un po’ perché non amo regalare le novità a Natale, un po’ perché mi piace consigliarvi libri vintage o poco conosciuti. 

3 libri da regalare a natale

Natale 2016 si avvicina e come ogni anno arriveremo (almeno io) alla Vigilia con la lista dei regali ancora da fare e l’ansia di non fare in tempo a comprare e impacchettare tutto. Chissà perché poi va sempre a finire così. Forse però è anche quello che ci piace del Natale, la corsa ai regali, l’adrenalina, la routine delle feste. Non lo so, quello che so per certo è la magia, la gioia che ancora, a trent’anni suonati, mi suscita. Io a Natale mi stupisco, mi rallegro e forse trovo anche quella forza di affrontare le cose che non sempre si vorrebbero affrontare.

Come sempre, mi perdo in chiacchiere perché questo spazio è esattamente come un divano, un luogo in cui mi libero e parlo con voi, amici virtuali. Detto questo, mi dedico a parlarvi dei 3 libri da regalare a Natale.

  • Il conte di Montecristo (Alexandre Dumas). Sì, immagino che tutti conoscano questo libro che ha fatto la storia, ma non tutti lo hanno letto. La lunghezza spaventa, soprattutto se non si è lettori appassionati, ma vale la pena conoscere gli intrecci di Edmondo Dantès, l’amore, il tradimento, la vendetta, il sopruso. Vale la pena scoprire con stupore chi è davvero il Conte di Montecristo in una storia narrata con maestria da Dumas che si dice sia stato per quindici ore al giorno alla scrivania per mettere a punto questa storia. Questo libro si regala a Natale perché in questo periodo le vacanze ci permettono di avere più tempo. Conoscete occasione migliore? 

il conte di montecristo

  • La magia della neve (Phyllis Theroux). Questa è una tipica storia natalizia che piacerà a chi ama sognare con lucine colorate e alberi addobbati. Lo scenario è Ryland Falls, una piccola città in cui gli abitanti sono talmente tanto presi dalle cose della vita quotidiana che non hanno neanche voglia di festeggiare il Natale. Qualcosa però arriverò a cambiare i piani e i loro pensieri. Questo libro si regala a Natale perché è il periodo giusto per leggerlo.

la magia della neve

  • Il libraio Notturno (Francois Foll). Siamo nella Parigi del 1572. La guerra tra cattolici e protestanti sta insanguinando il paese. Martin in quella guerra ha perso i genitori, ecco perché ora vive con lo zio. Martin ha una passione, camminare sui tetti di notte quando la città sembra dormire. Proprio una sera spiando la casa della sua innamorata scopre due uomini nascondere dei libri. Sarà in quel momento che per Martin cambieranno molte cose e andrà incontro a grandi pericoli. Questo libro si regala a Natale perché sarà un regalo apprezzato dal lettore appassionato.

il libraio notturno

Questi 3 libri da regalare a Natale sono diversi tra loro per storie e periodi, ma tutti sapranno affascinare con la loro naturalezza, con l’abilità con cui gli intrecci anche complicati sono narrati. Se siete indecisi potrete scoprire gli altri libri consigliati davanti a un caffè o aspettare la seconda parte con altri 3 libri da regalare a Natale.

Se posso darvi un ultimo consiglio… non regalate mai un libri senza averlo prima letto!

Potrebbero interessarti

In forma con Fido

Pausa amici a 4zampe. In forma con Fido

di Francesca Gasparri Complici le belle giornate, le temperature primaverili, l’incrementare della luce diurna, cresce in noi la voglia di stare all’aria aperta e di fare gite fuori porta. Quindi perché non cogliere l’occasione per fare una bella passeggiata con il nostro cane? Una giornata da dedicare interamente a lui e al...

non è la fine del mondo

Non è la fine del mondo

Era da un po’ di tempo che volevo leggere Non è la fine del mondo di Alessia Gazzola dopo essermi appassionata al ben più noto L’allieva. Non amo però leggere le novità, quindi ho aspettato e colto l’occasione dell’offerta (meravigliosa!) di Feltrinelli e ho riempito sacche di libri tra i...

Stefania Bertola

Stefania Bertola

Avete presente quanto ci faceva felici da bambini aver la pancia piena di cioccolato? Ecco, è più o meno questa la sensazione che ho provato quando ho intervistato Stefania Bertola. Che poi, diciamoci la verità, le avevo chiesto di poterle fare due domande certa che tra un impegno e...