Nomi di donna

I tredici racconti di Gianluca Pirozzi

24 Ottobre 2016

Hai qualche minuto?

Il post “caffè corto” lo leggi in 5-6 minuti.

Nomi di donna

Nomi di donna è un libro che parla di destini. L’ho pensato subito, appena ho letto le prime storie delle tredici donne di cui racconta.

C’è Monica, che ha perso il marito psicologo ucciso da una paziente schizofrenica. Nonostante i due anni che sono passati, lei aspetta ancora che lui torni.

C’è Nadia che lavora all’Hotel Passy Eiffel, a meno di cento metri dalla più celebre torre parigina. Lei è una delle femme de Chambre da quando aveva poco più di vent’anni. E’ precisa, attenta e capace. A un certo punto qualcosa in lei cambia, portandola lontano da quel destino di ordine e quiete.

C’è Agata che ha poco più di vent’anni ed è sposata con Enzo che da otto anni non ha un lavoro. Non arrivano a fine mese e il loro rapporto è al capolinea. Litigano, lei lo considera un fallito e glielo ripete sempre. E’ in una delle loro liti che succede qualcosa di irreparabile, da cui Agata non si può difendere.

E poi ci sono Louise con la piccola Sonia, Bianca che ha lasciato la sua terra per l’Italia, e ancora c’è Giovanna con il fratello Sandro.

Nomi di donna

Se dovessi dire perché mi è piaciuto leggere Nomi di donna direi semplicemente che ha colpito la mia curiosità. A ogni storia avevo la voglia di scoprire le altre perché insieme regalano al lettore qualcosa di vero, di sincero che ormai poco si trova nei libri. Non parlo della storia in sé, parlo di qualcosa che va oltre e che riguarda lo stile, la capacità di essere semplici, di liberarsi grazie alla scrittura e mostrarsi al lettore così come si è.   

Ad aggiungere forza alla narrazione ci sono i disegni di Clara Garesio, uno per ogni capitolo. 

Non è affatto facile parlare dell’universo femminile, soprattutto se si è uomini, né tanto meno scriverne, ecco perché ho trovato ancora più importante quello che c’è dietro a questo libro che l’autore divide in quattro parti (capitoli): All’aurora, Di giorno, Al tramonto, Di notte.   

Sono storie forti quelle di cui ha deciso di parlare Gianluca Pirozzi, storie di donne che nonostante tutto trovano la forza dentro loro stesse di andare avanti e lottare, donne che amano, lavorano, vivono, combattono, a volte vincono e a volte, purtroppo, perdono. A farle sembrare ancora più reali sono i loro difetti e le loro paure. 

Amo le storie di donne in ogni loro forma, che siano romanzi o racconti, che siano scritti da donne o da uomini, anche per questo ho scelto di inserire il libro di Gianluca Pirozzi (alla sua terza pubblicazione) nella pausa moka, magari seduti davanti a un caffè per entrare ancora di più nelle loro vite e nelle loro emozioni. Un po’ il motivo per cui è nato Mokateller… storie in pausa caffè!        

Titolo: Nomi di donna

Autore: Gianluca Pirozzi

Editore: L’Erudita di Giulio Perrone

Anno di pubblicazione: 2016                        

 

Laura Rossiello

giornalista, ghostwriter, copywriter

Ti piace questo post?

Altre storie

per la tua pausa caffè

la distanza da helsinki

La distanza da Helsinki

Uno di quei libri che ti prometti di leggere. La distanza da Helsinki era proprio quello, eppure tutte le volte, per una cosa o per l’altra, non riuscivo mai ad acquistarlo. Poi, un giorno, ...

Relax

Il post “caffè lungo” è ideale per la tua pausa caffè. Lo leggi in 6-8 minuti.

Ancora ieri

Ancora ieri

La pausa Moka insieme al romanzo di Sandra Mazzinghi

  Un libro intenso quello di cui vi parlo oggi in Pausa Moka: Ancora ieri di Sandra Mazzinghi. E’ intenso per la sua storia fatta di intrecci, lo è per la narrazione usata dall’autrice...

Hai qualche minuto?

Il post “caffè corto” lo leggi in 5-6 minuti.

Dante la storia della sua vita

Dante: il romanzo della sua vita

  Parto con una premessa doverosa. Io amo Dante, la sua storia e le sue opere. Quando ho visto il romanzo sulla sua vita scritto da Marco Santagata ho dovuto portarlo a casa. Era il 2013 e di...

Hai qualche minuto?

Il post “caffè corto” lo leggi in 5-6 minuti.

Pessoa

Lisboa: quello che il turista deve vedere

Ho scoperto Lisboa, “quello che il turista deve vedere”, cercando opere di Fernando Pessoa in rete. L’ho scoperto dopo il viaggio in Portogallo, ma l’ho letto comunque con grande interesse, perché...

Hai qualche minuto?

Il post “caffè corto” lo leggi in 5-6 minuti.

Mostra la barra

Laura Rossiello

giornalista, ghostwriter, copywriter

Non necessariamente in questa successione. Ho fatto di una passione un lavoro, sono passata dagli...
di più su me

[instagram-feed cols="2" showlikes=false showfollow=true num=4 showcaption=false showheader=false showbutton=false followtext="Seguimi" hoverdisplay="false" disablelightbox=false ]

coffe time

Caffè ristretto Un post concentrato da leggere in soli 3-4 minuti.
Caffè corto Un post che puoi leggere in 5-6 minuti.
Caffè lungo Il post ideale per una pausa caffè con qualche biscottino, è un post che puoi leggere in 6-8 minuti.

Book
crossing

sullo scaffale di Moka teller

Questo
lunedì

Ti consiglio