La figlia della fortuna – Isabel Allende

Ambientato in Cile nel 1832, “La figlia della fortuna” racconta la vita di Eliza, abbandonata appena nata davanti alla casa dei fratelli Sommers, dai quali viene adottata. Divisa tra l’educazione anglosassone insegnatale dalla famiglia e la curiosità per l’universo della magia  che le fa conoscere la cuoca Mama Fresia, Eliza vive una vita ricca e intensa senza dimenticarsi dell’amore, quello per Joaquìn Andieta che lavora per uno dei fratelli Sommers. Un romanzo che leggerà tutto d’un fiato il lettore appassionato dei romanzi che narrano insieme alla storia, pezzi della cultura di un paese e di una popolazione.            

Potrebbero interessarti

Natale

Pensieri di Natale

Io a Natale torno bambina. Mi fermo a guardare le luci colorate appese ai balconi, le luminarie che spesso trovo di gusto discutibile, ma per me non conta il design, per me ha senso quello che rappresentano. Calore. Per me Natale è calore. Ed è vero che l’amore dovrebbe...

Metafisica dei tubi

Metafisica dei Tubi di Amélie Nothomb

Quando per la prima volta mi consigliarono di leggere Amélie Nothomb credo di aver fatto una smorfia, semplicemente perché non la conoscevo ancora, quando poi mi parlarono molto bene di Metafisica dei tubi lo stupore fu ancora più grande. Beh, sì, lo consideravo un titolo un po’ strano, bizzarro,...

Lucrezia Scali

Lucrezia Scali: Te lo dico sottovoce

Il web è ricco di persone interessanti e a me piace raccontarvele. Chiaro, vi racconto quelle che curiose lo sono per me, proprio come Lucrezia Scali, ventinovenne della provincia di Torino che nella vita  ha deciso di scrivere e, a quanto pare, lo sa fare anche molto bene visto...