La figlia della fortuna – Isabel Allende

Ambientato in Cile nel 1832, “La figlia della fortuna” racconta la vita di Eliza, abbandonata appena nata davanti alla casa dei fratelli Sommers, dai quali viene adottata. Divisa tra l’educazione anglosassone insegnatale dalla famiglia e la curiosità per l’universo della magia  che le fa conoscere la cuoca Mama Fresia, Eliza vive una vita ricca e intensa senza dimenticarsi dell’amore, quello per Joaquìn Andieta che lavora per uno dei fratelli Sommers. Un romanzo che leggerà tutto d’un fiato il lettore appassionato dei romanzi che narrano insieme alla storia, pezzi della cultura di un paese e di una popolazione.            

Potrebbero interessarti

Livorno Acustic

LivornoAcoustics: un interessante progetto musicale

Utilizzare la musica per  riscoprire le bellezze della città. Sembra avere questo spirito LivornoAcoustics, progetto nato lo scorso febbraio grazie al musicista labronico Francesco Cristiani, il suo ideatore e collaboratore di due blog: Occhio Livorno e Livorno Artistica. LivornoAcoustics vuole sensibilizzare i cittadini verso i luoghi simbolo di Livorno...

Metafisica dei tubi

Metafisica dei Tubi di Amélie Nothomb

Quando per la prima volta mi consigliarono di leggere Amélie Nothomb credo di aver fatto una smorfia, semplicemente perché non la conoscevo ancora, quando poi mi parlarono molto bene di Metafisica dei tubi lo stupore fu ancora più grande. Beh, sì, lo consideravo un titolo un po’ strano, bizzarro,...

Io che amo solo te

Io che amo solo te

Non mi piace leggere un libro soltanto perché va di moda, eppure per Io che amo solo te è stato diverso ed è per questo che ve ne parlerò in questa Pausa Moka. Era appena uscito, mi trovai a fare il mio immancabile giro in libreria e lo trovai...